FOTOGRAFIA IN FRIULI
famiglia & società 1950-1980

L’IRPAC_Istituto Regionale di Promozione e Animazione Culturale prosegue il progetto triennale dedicato alla valorizzazione della
fotografia storica, ampliando l’arco temporale individuato nella prima annualità con la mostra Album di Famiglia. Fotografia in Friuli
1850-1950.
In questa 19° edizione è infatti prevista la continuazione della ricerca storico-fotografica incentrata sui trent’anni successivi dal 1950 al 1980. Fotografia in Friuli 1950-1980. Famiglia & Società, questo il titolo della mostra, supportata da un catalogo con contributi scientifici di Alvise Rampini, Claudio Domini, Paolo Medeossi e una interessante narrazione di Anna Maria Pittana, recentemente scomparsa, vuole porre l’accento sulla fotografia privata coinvolgendo anche una serie di fotografi professionisti che hanno documentato la famiglia, l’architettura, l’urbanistica, l’artigianato, il sociale del nostro territorio. Obiettivo primario dell’IRPAC è quello della diffusione e valorizzazione del patrimonio fotografico, mediante l’allestimento di mostre e
la redazione di cataloghi in grado di narrare la storia del nostro territorio esponendo immagini capaci di coinvolgere ed emozionare un eterogeneo numero di visitatori.

Saranno proposte alcune istantanee di fotografi viventi come Carlo Innocenti, Aldo Beltrame, Giuliano Borghesan e Carlo Dalla Mura per poi approfondire alcuni scatti di grandi narratori visivi come Francesco Krivec e Costantino Procaccioli (detto Tino da Udine), per poi transitare su Italo Michieli e Gianni  Borghesan. Ed infine vi sarà spazio anche per gli ultimi scatti dei due celebri fotografi udinesi,
Attilio Brisighelli e Carlo Pignat, entrambi scomparsi nel 1966, legati dal comune amore per la fotografia. Ci saranno anche presenze di altri importanti fotografi con alcune “contaminazioni” di riprese amatoriali provenienti dai “cassetti nascosti” delle famiglie appartenenti al nostro territorio che hanno operato tra il 1950 e il 1980 ma sempre con soggetti riguardanti le tematiche del progetto.

Chi siamo

L’IRPAC_Istituto Regionale di Promozione e Animazione Culturale è nato nel 2000 da un gruppo di persone che da sempre si occupano di Cultura nella nostra Regione. L’IRPAC si è quindi dedicata alla realizzazione di vari progetti diversificando in settori la propria attività.

Il settore più importante è quello dedicato alla fotografia con pubblicazioni, cataloghi, conferenze e grandi mostre itineranti che hanno fatto conoscere un lavoro di ricerca decennale presso i vari archivi fotografici della Regione.

Da oltre diciotto anni l’IRPAC, Istituto Regionale di Promozione e Animazione Culturale, contribuisce alla valorizzazione del patrimonio fotografico regionale attraverso racconti per immagini del passato in favore di una memoria nel presente. Dalle fotografie emergono testimonianze preziose, che scandiscono il tempo e la storia.


Socio fondatore e curatore di tutte le mostre e pubblicazioni è Alvise Rampini, storico della fotografia, docente a.c. all’Università degli Studi di Udine e giornalista pubblicista. Grazie alla partecipazione di importanti studiosi del calibro di Giuseppe Bergamini, Claudio Domini, Gianflanco Ellero, Antonio Giusa, Piergiorgio Sclippa, Cristina Donazzolo, Paolo Medeossi e Silvia Bianco sono stati portati a termine oltre 4000 pagine di cataloghi e 15 mostre interamente dedicate alla fotografia storica e contemporanea.

PRESIDENTE 
Adriano Lualdi

SOCI FONDATORI
Alvise Rampini
Roberto Tirelli

  • Via San Osvaldo, 29 - 33100 Udine
  • info@irpac.it
  • irpac.it

MOSTRE E PUBBLICAZIONI

Obiettivo Friuli 1860-1960. Fotografie di un secolo. A cura di Cristina Donazzolo Cristante e Alvise Rampini, 2002 – pp.120 Udine, Chiesa di S. Antonio Abate 25.X – 22.XI.2002

Obiettivo Friuli 1860-1960. Fotografie di un secolo – cofanetto. A cura di Cristina Donazzolo Cristante e Alvise Rampini, 2006 – 2 vol. pp. 1595. 

Due volumi di oltre 1600 pagine che mappano, in ordine alfabetico, l’intero Friuli storico da Aiello a Zuglio passando per frazioni e antiche borghi attraverso gli archivi Pignat e Brisighelli di proprietà dei Civici Musei di Udine.

Il Friuli nella Grande Guerra 1915-1918. Immagini a cura di Cristina Donazzolo Cristante e Alvise Rampini, 2006 – pp.168. 

Il volume è diviso in due sezioni: Udine e Friuli che permette di visionare la tragedia di una guerra particolarmente cruenta nel nostro territorio con distruzioni e povertà ma anche momenti di tranquilla vita quotidiana.

Obiettivo Friuli 1860-1960. Fotografie di un secolo Cd-Rom. A cura di Cristina Donazzolo Cristante e Alvise Rampini, 2007.

Udine memoria per immagini 1860-1960. Fotografie di un secolo. A cura di Cristina Donazzolo Cristante e Alvise Rampini, 2007 – pp. 192

Il cambiamento soprattutto urbanistico della città in cento anni di storia.

Udine anni ’50 Una cronaca in bianco e nero. A cura di Cristina Donazzolo Cristante e Alvise Rampini, 2008 – pp. 168. Udine, Castello e Casa della Contadinanza 3.VII – 21.IIX.2008

La città dopo il conflitto con il grande rilancio economico, la modernizzazione, la rivoluzione dei trasporti e dell’edilizia.

Come eravamo, 1880-1950 gli archivi privati in Friuli. A cura di Claudio Domini e Alvise Rampini, 2008 – pp224. Udine, Chiesa di S. Antonio Abate 31.X – 7.XII.2008

Le immagini degli album di famiglia sapientemente raccolte attraverso una campagna di sensibilizzazione che ha permesso la creazione di un vero e proprio archivio. Una storia sociale tutta da scoprire.

Udine portfolio. A cura di Alvise Rampini e Cristina Donazzolo Cristante, 2009

Le 12 immagini più rappresentative di Udine tra Ottocento e primi anni del Novecento in una cartella da collezione di grande formato.

Ugo Pellis 1882-1943. Ilfriuli nelle immagini. A cura di Alvise Rampini e Pier Giorgio Sclippa, 2009 – pp.160. Villa Manin di Passariano – Codroipo (Ud) Esedra di Levante 24.IV – 7.VI.2009

Una raccolta di immagini del grande studioso Ugo Pellis, fondatore della Filologica Friulana, basata su usi costumi e ricerca linguistica di tutte le popolazioni italiane. Il catalogo realizzato dall’IRPAC raccoglie il racconto del nostro territorio friulano.

Carlo Innocenti fotografo. Artigiani in Friuli. A cura di Giuseppe Bergamini e Alvise Rampini, 2010 – pp.160. Villa Manin di Passariano – Codroipo (Ud) Esedra di Levante 7.V – 20.VI.2010

Il lavoro di mezzo secolo di Carlo Innocenti raccontato in un libro dedicato al lavoro artigiano in Friuli in gran parte scomparso.

Francesco Krivec 1907-1983. Un fotografo in città. A cura di Giuseppe Bergamini e Alvise Rampini, 2011 – pp.216. Villa Manin di Passariano – Codroipo (Ud) Barchessa di Levante 29.X – 4.XII.2011

Un vero e proprio reportage della città di Udine e del suo territorio. La gente, i luoghi, le attività commerciali come documento storico e urbanistico.

Giuseppe e Arturo Malignani, fotografi. A cura di Antonio Giusa e Alvise Rampini, 2012 – pp. 180. Villa Manin di Passariano – Codroipo (Ud) 24.XI.2012 – 6.I.2013

Una dinastia di fotografi, storici, ingegneri e fotografi fanno scoprire un grande Giuseppe Mailignani, vero precursore della fotografia in Friuli e di suo figlio Arturo, ingegnere e grande inventore (realizzò la lamapadina il cui brevetto fu ceduto a Edison), che documentò attraverso la fotografia tutti i suoi progetti pionieristici nel campo della meccanica e dell’edilizia.

Confronti . A cura di Antonio Giusa e Alvise Rampini, 2013 – pp. 224. – Villa Manin di Passariano – Codroipo (Ud) Esedra di Levante 26.X.2013 – 1.XII.2013

Una collettiva di fotografi di varie generazioni attivi o nativi in Friuli. Nuove idee, nuovi progetti della fotografia contemporanea.

Giuliano Borghesan/ Tra Friuli e Marocco/. . A cura di Gianfranco Ellero e Alvise Rampini, 2014 – pp. 240. – Villa Manin di Passariano – Codroipo (Ud) Esedra di Levante 15.XI.2014 – 11.I.2015

Una vera e propria dinastia di fotografi che copre cento anni di storia. Il ritratto di una grande fotografo Giuliano Borghesan, per i suoi 80 anni, trascorsi tra Friuli e Marocco.

‘900 & Dintorni. A cura di Alvise Rampini, 2015 – pp. 304. – Villa Manin di Passariano – Codroipo (Ud) Esedra di Levante 20.11.2015 – 10.I.2016

Un viaggio nel Friuli del ‘900, tra eventi significativi della nostra terra e grandi personaggi.

Guerra e Pace. A cura di Alvise Rampini, 2016 – pp. 240. – Villa Manin di Passariano – Codroipo (Ud) Esedra di Levante 26.11.2016 – 8.1.2017

Fotografie che raccontano il drastico e repentino cambiamento che portò alla Grande Guerra e il conseguente desiderio di pace degli anni successivi.

Udine memoria per immagini 1860-1960. Fotografie di un secolo. A cura di Cristina Donazzolo Cristante e Alvise Rampini, 2007 – pp. 192

Il cambiamento soprattutto urbanistico della città in cento anni di storia.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

* indicates required

IRPAC_Istituto Regionale di Promozione e Animazione Culturale userà le informazioni per stare in contatto con te e aggiornarti sulle mostre ed eventi organizzati. Se sei d'accordo, ti preghiamo di cliccare sulla casella sottostante.

Puoi cambiare idea in ogni momento facendo click sul pulsante "Unsuscribe" in calce ad ogni email che riceverai da noi o contattando l'indirizzo info@irpac.it. Tutte le informazioni verranno trattate con rispetto degli standard della privacy e non verranno comunicate a terze parti. Cliccando sul pulsante sottostante acconsenti al trattamento dei tuoi dati in accordo con questi termini.

We use Mailchimp as our marketing platform. By clicking below to subscribe, you acknowledge that your information will be transferred to Mailchimp for processing. Learn more about Mailchimp's privacy practices here.

TOP